Dove è tutto fermo bisogna muovere, dove tutto è troppo bisogna sciogliere, dove c’è assenza bisogna portare, se il motore è surriscaldato va raffreddato, se l’osso sacro prende tutto il carico va scaricato, il circuito va rispettato.

Home / Blog / Trattamenti / Dove è tutto fermo bisogna muovere, dove tutto è troppo bisogna sciogliere, dove c’è assenza bisogna portare, se il motore è surriscaldato va raffreddato, se l’osso sacro prende tutto il carico va scaricato, il circuito va rispettato.

Questo e molto altro mi è stato insegnato dalla mitica Giuseppina nel tempo che ho avuto la fortuna di passare con lei.

La pranoterapia sembra nome complesso ma l’arte nelle mani è cosa popolare e vecchia come il mondo, alla portata di tutti, un grande scambio di energia, di umanità, di calore, di vicinanza, di empatia.

Venite a provarla su di voi anche nei giovedì di Pranoterapia e partecipate a qualche incontro propedeutico, esperienziale a Recuperarti a febbraio, dove potrete mettervi in gioco, come tanti altri prima di voi, nella storia, nei tempi, nei racconti.

Storie e racconti di guaritori, guaritrici che ci hanno sempre affascinato, di coloro che si mettevano al servizio, in maniera semplice, senza pretese, con poche parole ma tanto cuore.